testatabassa

L'amore e il flamenco - Ugo Pagliai Mediterranea Quartet

Scritto da Super User.

Ugo Pagliai, attore
Andrea Candeli, chitarra
Michele Serafini, flauto
Corrado Ponchiroli, attore
Chiara Guerra, danza

IMG 7989

IMG 8018

Pagliai

Ugo Pagliai - Mediterranea Quartet

Un percorso poetico tratto dalla tradizione spagnola e dedicato all’amore, accompagnato dalle musiche del quartetto Mediterranea del maestro Andrea Candeli, che verrà letto e interpretato dal grande Ugo Pagliai.
EL VITO
MONOLOGO
SEVILLANAS
MADRIGALE D'ESTATE
EL PANO MORUNO
GRIDO A ROMA
DANZA RITUAL DEL FUEGO
LA TARARA
E' VERO
LUCIA MARTINEZ
IDA DELLA ROSA
ADELINA A PASSEGGIO
LA SPOSA INFEDELE
ANDA JALEO
ZORONGO GITANO
ARBOLE ARBOLE
STRADA
IL MATADOR
EL CAFÈ DE CHINITAS
FIESTA POR BULERIA
ALLE 5 DELLA SERA

Ugo Pagliai, uno dei maggiori esponenti del teatro nazionale, interpreterà brani sull’amore tratti dalla tradizione poetica spagnola, accompagnato dalla chitarra di Andrea Candeli. Candeli non è nuovo a questo tipo di performance, già realizzate in collaborazione con grandi nomi della musica e dello spettacolo italiani come David Riondino, Rossana Casale, Alessio Menconi. Ad accompagnare i due artisti saranno Michele Serafini al flauto e la voce e le danze di Corrado Ponchiroli (cajon, palmas) e Chiara Guerra (ballo, palmas). Quelle del quartetto Mediterranea sono arie dai forti colori spagnoli, intrise di tutte le varianti dell’amore. Si tratta di una trasposizione artistica della tradizione poetica spagnola, ricca di tradizioni folkloristiche culturali, fortemente dominate da colori e sentimenti, capaci di trasmettere emozioni tanto profonde nella loro semplicità primitiva.


Scarica la presentazione
pdf

 

Omaggio alla Callas

Scritto da Super User.

Paola Sanguinetti, soprano
Matteo Ferrari, flauto
Andrea Candeli, chitarra

1459231  PC050038
IMG 8382

Non occorre un abbonamento alla Scala per amare l’opera, è sufficiente una serata per
riascoltare tutti i temi più amati del repertorio proposti dalla voce toccante e passionale del
soprano Paola Sanguinetti. Basta una serata per immergersi totalmente nelle pagine
immortali di Verdi, Puccini, Bizet, basta una serata per riscoprire l’amore per l’opera o chi
lo sa…per cominciare ad amarla.
L’accompagnamento è affidato ad un duo di musicisti di grande esperienza, che
ripropongono la pienezza e l’espressività del colore orchestrale attraverso le loro
rivisitazioni arricchite dalla purezza di un approccio di tipo cameristico. Oltre ad
accompagnare i brani cantati, il Duo Estense si esibirà in alcuni movimenti tratti da celebri
titoli arricchendo così il concerto di una varietà di linguaggi secondo una formula di
alternanza tra musica vocale e strumentale ampiamente collaudata dagli artisti e che
riscuote sempre grande successo tra il pubblico.

Scarica la presentazione
pdf

 

Duo Sconcerto & Friend

Scritto da Super User.

Andrea Candeli, chitarra
Matteo Ferrari, flauto
& Luciano Galloni Batteria

 

IMG 7755IMG 7759

Dicono di loro:
Esilaranti sketch, personaggi, canzoni, duetti comici, parodie, anacronismi, attualizzazioni ed
improvvisazioni, il tutto ad un ritmo incalzante. Un modo per far ascoltare in senso ironico il
mondo del Caffè Concerto e del Varietà, rivisitato e riadattato con estro, fantasia, buonumore
e spigliatezza.
Duo SCONCERTO con la batteria di Luciano Galloni: tra Classico e Rock nasce l’unione di due
linguaggi distinti ma non distanti.

Scarica la presentazione
pdf


Duo con Riondino

Scritto da Super User.

Andrea Candeli, chitarra
David Riondino, voce recitante

CONDAVIDRIONDINO

Cavalli e cavalieri, dame e amori, saranno al centro delle svariate soluzioni narrative proposte da David Riondino che, grazie alla sua sottile capacità di passare dal comico al tragico, saprà emozionare e contemporaneamente divertire il pubblico in modo originale. Con la collaborazione del chitarrista Andrea Candeli che accompagnerà David in questo viaggio suggestivo.
La figura mitica di Don Chisciotte, cavaliere errante che si mette in viaggio, come gli eroi dei romanzi, per difendere i deboli e riparare i torti. Il celebre personaggio di Cervantes vive in un suo mondo ideale di sogno, di illusioni, dal quale non si distacca; esprime il rapporto tra illusione e realtà, incarnando un disperato bisogno d’evasione: è proprio per evadere dalla realtà che il gentiluomo, ispirandosi agli antichi personaggi del mondo cavalleresco, decide di farsi cavaliere. Da quel momento nella sua fantasia tutto diventa esagerato e portato alla dimensione d’epopea cavalleresca: il semplice cappello di cartone diventa un elmo, un lungo ramo la lancia, il povero ronzino un indomito destriero in grado di competere con i cavalli della mitologia, la donna rozza la dama del cuore alla quale dedicare le imprese eroiche, e il semplice contadino assume la dignità di fedele servitore. Così armato ed equipaggiato, spinto da un animo puro e sostenuto da una sfrenata fantasia, Don Chisciotte si spinge nelle più disparate avventure, perseguendo ideali di giustizia, verità e amore, proprio come un antico cavaliere. Queste le corde sulle quali l’istrionico Riondino rileggerà in chiave contemporanea uno dei personaggi della letteratura cavalleresca più conosciuti e amati dal vasto pubblico.

Scarica la presentazione
pdf

Guarda il video IL PIANTO DELLA FORNERO (2012)

Mediterranea Trio

Scritto da Super User.

Andrea Candeli, chitarra
Corrado Ponchiroli, voce, ballo, palmas
Michele Serafini, flauto

diDSC 2717

DSC 2724

Mediterranea Trio SCHIZZO

Spagna-trioleggero FORM1   Spagna-trioleggero FORM2

LA SPAGNA DI FEDERICO GARCIA LORCA
Il progetto, ideato e coordinato dal chitarrista Andrea Candeli, è un itinerario musicale attraverso le canzoni e le composizioni poetiche di Federico Garcia Lorca. La chitarra accompagnerà lo spettatore in un viaggio sentimentale, alla scoperta delle creazioni mitiche, come la figura del “gitano” e del “torero”, fuoriuscite dalla penna del poeta più sensibile. Sono arie dai forti colori locali intrise di tutte le varianti del dolore sempre dominato dall’amore e dalla morte, dove l’eterna domanda, tipicamente lorchiana, rimane sempre senza risposta. E’ una trasposizione artistica di quell’Andalusia gitana ricca di tradizioni folkloristiche culturali, fortemente dominate da colori e sentimenti, capaci di trasmettere emozioni tanto profonde nella loro semplicità primitiva. Il progetto ha dunque l’ambizione di tracciare un filo conduttore storico-musicale di una tradizione tanto ricca ma ancora poco conosciuta, attraverso la musica, il ballo, il canto dell’Andalusia e i versi scritti da Federico Garcia Lorca.

Scarica la presentazione
pdf

Scarica le foto (foto 1, foto 2 e foto 3)

ASCOLTA I BRANI

GUARDA IL VIDEO

Mediterranea Quartetto

Scritto da Super User.

Andrea Candeli, chitarra
Corrado Ponchiroli, voce, ballo, palmas
Michele Serafini, flauto
Chiara Guerra, ballo, palmas

med4

LA SPAGNA DI FEDERICO GARCIA LORCA
Il progetto, ideato e coordinato dal M° Andrea Candeli, è un itinerario musicale attraverso le canzoni e le composizioni poetiche di Federico Garcia Lorca. La chitarra accompagnerà lo spettatore in un viaggio sentimentale, alla scoperta delle creazioni mitiche, come la figura del “gitano” e del “torero”, fuoriuscite dalla penna del poeta più sensibile. Sono arie dai forti colori locali intrise di tutte le varianti del dolore sempre dominato dall’amore e dalla morte, dove l’eterna domanda, tipicamente lorchiana, rimane sempre senza risposta. E’ una trasposizione artistica di quell’Andalusia gitana ricca di tradizioni folkloristiche culturali, fortemente dominate da colori e sentimenti, capaci di trasmettere emozioni tanto profonde nella loro semplicità primitiva. Il progetto ha dunque l’ambizione di tracciare un filo conduttore storico-musicale di una tradizione tanto ricca ma ancora poco conosciuta, attraverso la musica, il ballo, il canto dell’Andalusia e i versi scritti da Federico Garcia Lorca.

Scarica la presentazione
pdf

GUARDA IL VIDEO

Candeli Menconi Guitar Duo

Scritto da Super User.

Andrea Candeli, Alessio Menconi

candelimenconi FORM1

Entrambi solisti di grande valore hanno saputo legare le esperienze classiche di Candeli allo stile jazz di Menconi in un insieme personale ed entusiasmante. I due musicisti riescono ad interpretare contesti musicali discosti suscitando emozioni suggestive.
Il duo si avvale di tutte le potenzialità tecnico-espressive dello strumento ne consegue una musica ritmica e coinvolgente ma anche una forte sensibilità musicale.

Scarica la presentazione
pdf

Scarica le foto (foto 1, foto 2, foto 3)

ASCOLTA I BRANI

GUARDA IL VIDEO

Duo Estense

Scritto da Super User.

Andrea Candeli, chitarra
Matteo Ferrari, flauto traverso

IMG 1101 b

Dalla SERENATA DELL’OTTOCENTO al CAFFE’ CONCERTO
La magia dello strumento musicale d’epoca
Il diffuso e crescente interesse per la riscoperta di musiche originali e di sonorità prodotte dallo strumento musicale d’epoca, stimola da tempo la fantasia e lo spirito di ricerca del musicista.
Andrea Candeli e Matteo Ferrari, ispirati dal piacere di riascoltare un repertorio originale, meritevole d’autentica riscoperta, realizzano questo programma musicale che inizia con la serenata ottocentesca per terminare al caffè concerto.
Si tratta di un programma di musiche originali per flauto e chitarra eseguito attraverso l’evoluzione degli stessi strumenti a partire dalla serenata dell’ottocento con la chitarra Panormo costruita nel 1840 e il flauto Louis Lot costruito nel 1885. Il pubblico rivive, per una serata d’incanto, il fascino del salotto ottocentesco sentendosi parte integrante dell’evento.

Scarica la presentazione
pdf

Guarda il video DUO ESTENSE, ROMA (2012)

Orchestra a Plettro “Caput Gauri”

Scritto da Super User.

Concerto "Il tocco degli Angeli"
Andrea Candeli, chitarra solista

OrchestraCaput-Gauri-1   OrchestraCaput-Gauri-2

L’orchestra a plettro Caput Gauri è un ensemble cameristico che nasce dall’allargamento dell’organico del quintetto omonimo che svolge intensa attività fin dal 1989. L’intento principale è la rivalutazione della musica originale o trascritta che rappresenti adeguatamente la sonorità e le peculiarità degli strumenti a pizzico.
Tutti i suoi componenti hanno pluriennale esperienza in altre orchestre a plettro e ora, con questa formazione, vogliono approfondire ulteriormente lo studio e la ricerca del repertorio. L’orchestra è stata invitata a partecipare ad importanti manifestazioni in Italia e all’estero (Festival Giocoso a Graz, Austria; stagione concertistica di Albarella; Rassegna Regionale della Federazione Mandolinistica) riscuotendo consensi per la scelta dei brani e la qualità delle proprie interpretazioni.
Nei primi mesi del 2001 è uscito il primo lavoro discografico dell’orchestra prodotto dalla “Qb Forme” di Roma dedicato alla musica italiana per strumenti a plettro. Sempre nel corso del 2001 l’ensemble si è classificato tra i vincitori del III° Concorso Internazionale “Giacomo Sartori” aggiudicandosi anche il Premio Speciale della Giuria per la migliore interpretazione del brano d’obbligo composto dal musicista trentino al quale è dedicata la manifestazione.
L’orchestra a plettro Caput Gauri è espressione dell’Associazione Musicale Pomposiana, un ente non commerciale che si occupa della promozione e della divulgazione della cultura musicale.

Antonio VIVALDI (1678-1741)

Concerto in Re maggiore per chitarra e orchestra


Scarica la presentazione
pdf

GUARDA IL VIDEO